Terremoto, Gelmini (Fi): assilli M5s conducono a paralisi

Pol/Bac

Roma, 8 ago. (askanews) - "Abbiamo osservato un peggioramento e un accumularsi dei ritardi. Capisco che il M5S sia assillato dalla lotta alla corruzione, ma se questo significa paralisi, impossibilità di spendere le risorse paura per i dirigenti a firmare le pratiche rischio di abuso di ufficio per i sindaci, è inaccettabile. La lotta alla corruzione è doverosa, purché non diventi una forma di sospetto nei confronti di chiunque agisca per il bene della comunità, come è capitato al sindaco di Norcia, e che alla fine porta alla paralisi". Lo ha detto ad Arquata (AP) Maristella Gelmini, presidente del gruppo Forza Italia alla Camera, in visita alle zone colpite dal terremoto.

"Noi pensiamo - ha aggiunto - che il modello Aquila sia da trasportare anche qui: alla protezione civile vanno dati poteri speciali, serve un testo unico sull'emergenza e non è possibile, dopo tre anni, correre il rischio che i funzionari per il terremoto vengano lasciati soli. Noi vogliamo che i riflettori rimangano accesi verso quella che crediamo una vera emergenza nazionale rispetto alla quale il governo non deve solo chiacchiere, ma deve trovare soluzioni concrete. Non solo le risorse ma anche combattere la burocrazia".