Terremoto in Giappone, scossa magnitudo 6.3 vicino a Fukushima

terremoto

Il Giappone torna a tremare a seguito di una scossa di terremoto che ha colpito la costa Nordest del Paese. Il movimento tellurico, di magnitudo 6.3 della scala Richter, ha colpito tra la prefettura di Fukushima e quella di Miyagi, come segnalato da Usgs attraverso i suoi sismografi e come riportato anche dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Terremoto Giappone, scossa M 6.3

Si tratta di una zona non distante da quella interessata, nel marzo 2011, da un terribile tsunami generato da un violento terremoto di magnitudo 9. Morirono oltre 15mila persone con più di 5mila feriti e 4600 dispersi. L’ipocentro della registrata il 4 agosto, alle 12.23 italiane (le 19.23 locali), è stato localizzato ad una profondità di almeno 20 chilometri. Stando ai media locali la scossa sarebbe stata distintamente avvertita dalla popolazione, sia residente che turistica, ed in molti si sarebbero riversati in strada, preoccupati per il movimento tellurico che ha fatto oscillare lampadari e muovere oggetti. Non vi sarebbero danni a cose o persone e sono in corso constrolli in tal senso. Non è stata emessa alcuna allerta tsunami. Molte segnalazioni sono state postate sui social da italiani che vivono nelle zone colpite o che si trovano in Giappone per un periodo di vacanza. Il Giappone è un paese colpito frequentemente dai terremoti ma le scosse di magnitudo superiore al sesto grado Richter non devono essere sottovalutate, anche qualora l’epicentro sia localizzato in mare, per il possibile rischio di onde di tsunami ad esso collegate.