Forte terremoto M 5,3 in Grecia: tanta paura tra i cittadini

terremoto grecia

Forte scossa di terremoto nel Dodecaneso, arcipelago della Grecia. L’epicentro del sisma è stato rilevato tra l’isola di Rodi, la più grande del Dodecaneso, e quella di Scarpanto. L’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) stima in 5.3 la magnitudo del terremoto, registrato alle 14:58 di mercoledì 28 maggio 2019 (ora locale, le 13:58 in Italia) ad una profondità di dieci chilometri. Migliaia di persone sono scese in strada spaventate dalla scossa violenta.

LEGGI ANCHE: Nei comuni terremotati del Centro Italia la ricostruzione non arriva al 5%

Terremoto nel Dodecaneso

Al momento non si registrano danni a persone o cose, anche se la scossa è stata avvertita nitidamente dagli abitanti di Rodi e Scarpanto in particolare. Solo nella mattinata di martedì 27 agosto, ore 7:31, nella stessa zona del Dodecaneso era stato rilevato dall’Istituto geodetico dell’Osservatorio nazionale di Atene un sisma di magnitudo 4.3 sulla scala Richter, con epicentro a circa 47 chilometri da Scarpanto.

Poco prima un’altre due scosse, stavolta di magnitudo 3.3 e 2.9, avevano invece fatto tremare Rodi. Gli esperti assicurano comunque che questa attività sismica non deve preoccupare la popolazione, come riporta il sito gazzetta.gr.

LEGGI ANCHE: "Col sisma persi casa e familiari, qui tutto fermo: me ne vado"

Trema anche Atene

Sempre nella giornata di martedì 27 agosto un terremoto di magnitudo 4 è stato rilevato invece a circa sei chilometri a nord di Magoula, città che si trova a 25 chilometri dal centro di Atene. Il sisma, registrato alle ore 09:24, è stato individuato ad una profondità di 14 chilometri e per questo la scossa è stata avvertita da molti abitanti della zona.

Intervenendo nel corso del programma di ANT1 “Estate insieme”, il direttore della ricerca presso l’Istituto di geodinamica di Atene, Gerasimos Chouliaras, ha spiegato che il terremoto è nato dalla nota faglia vicino al Monte Parnitha che ha causato il devastante terremoto magnitudo 5.1 nel 1999 che provocato 143 morti.

Anche la scossa del 19 luglio 2019 che ha portato centinaia di persone a scendere in strada ha origine nella stessa area, ma Chouliaras rassicura sul fatto che quella del 27 agosto fa parte solo di una normale sequenza post-sismica.