Terremoto in Iran: scossa magnitudo 4.9 vicino a una centrale nucleare

terremoto iran

Violentissimo terremoto in Iran all’alba di mercoledì 8 gennaio alle 5.50: la zona dell’epicentro si trova nelle vicinanze di una centrale nucleare in cui sono in corso le verifiche. La scossa ha avuto magnitudo 4.9 ed è stata nettamente avvertita dalla popolazione. Secondo quanto emerso dalle prime informazioni provenienti dalla zona colpita, il terremoto sarebbe stato preceduto da un altro sisma con magnitudo pari a 4.5.

Terremoto in Iran vicino a centrale nucleare

Un fortissimo terremoto di magnitudo 4.9 ha fatto tremare nella notte l’Iran, mentre continua a crescere la tensione tra Teheran e gli Usa. Stando alle prime informazioni, il sisma sarebbe stato registrato dai sismografi nei pressi di un’area in cui è situato un impianto nucleare, nel quale sono in corso tutte le verifiche di agibilità per eventuali danni dovuti alla scossa. La stampa locale ha fatto sapere che alla scossa principale ne è preceduta una appena più lieve (M 4.5) che ha destato ugualmente preoccupazione. Le rilevazioni hanno individuato l’epicentro a circa 10 chilometri a sud est di Borazjan e l’ipocentro ad una profondità di 10 km circa.

Due scosse in poche ore

I sismografi hanno segnalato ben due scosse di terremoto nel giro di pochissime ore. Entrambe hanno avuto epicentro nella medesima zona, con ipocentro a 10 km di profondità. Tale superficialità e la forte intensità hanno fatto sì che i terremoti fossero chiaramente percepiti dalla popolazione che è andata nel panico. Al momento dall’Iran non giungono notizie di danni a cose o persone ma gli accertamenti sono in corso.