Terremoto Isole Andreanof: sisma M 6.1 al largo dell’arcipelago

terremoto isole andreanof

Tanta paura questa mattina nell’arcipelago delle Isole Andreanof, un sottogruppo delle isole Aleutine, a sud ovest dell’Alaska, a causa di un terremoto. La terra ha tremato in maniera violenta e i sismografi hanno rilevato una magnitudo di 6.1. L’evento sismico è stato localizzato in mare, ad una profondità di 15 km, come indicato dall’Istituto Italiano di Geofisica e Vulcanologia.

Terremoto Isole Andreanof

La fortissima scossa di terremoto ha colpito le Isole Andreanof, nell’oceano, nella mattinata di lunedì 2 dicembre. Il terremoto ha avuto epicentro in mare, ma a causa della magnitudo molto elevata, è stato nettamente percepito dalla popolazione di tutto l’arcipelago che preoccupata è scesa in strada cercando di mettersi in fuga dalle abitazioni. Dall’isola non sono giunte al momento notizie di danni a cose o persone, ma è altissimi il timore di altre scosse di simile intensità nelle prossime ore.

I precedenti

Non è la prima volta che l’arcipelago viene colpito da un sisma si simile intensità. Solo qualche giorno prima, il 24 novembre, l’arcipelago è stato vittima di un terremoto di magnitudo 6.3 avvenuto nel cuore della notte a una profondità di 40 km. Anche in quel caso nonostante la potente intensità non erano state segnalate vittime. Il peggior terremoto della storia dell’arcipelago risale però al 1957 quando una scossa di magnitudo 8.6 provocò gravissimi danni e fu seguita da uno tsunami che si abbatté con violenza sulle Isole Andreanof. Le perdite totali ammontarono ad un totale di 5 milioni di dollari. La portata del terremoto provocò danni anche in Alaska e alle Hawaii, dove l’altezza delle onde raggiunse i 16 metri.