Terremoto Italia Svizzera, scossa di magnitudo 2.6 al confine

Terremoto Italia Svizzera

Un terremoto si è verificato al confine tra Italia e Svizzera nella mattinata di venerdì 23 agosto 2019. Il sisma, di magnitudo 2.6, è stato registrato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, che ha condiviso i dati relativi alla scossa sulla propria pagina Twitter.

Terremoto Italia Svizzera

Secondo quanto si apprende dai dati raccolti dall’Ingv, il terremoto è avvenuto al confine tra i due Paesi, alle ore 10.38. L’ipocentro è stato localizzato a una profondità di 17 chilometri. L’epicentro si trova nei pressi della città elvetica di Sierre. Al momento non si segnalano danni a persone o cose nelle zone interessate, né in Italia né in Svizzera.

Terremoto in Calabria

Paura anche nel sud Italia, per un terremoto che si è verificato in Calabria nella notte tra mercoledì 21 e giovedì 23 agosto. Il sisma, di magnitudo 3.2, ha colpito la costa ionica della regione meridionale. L’epicentro è stato localizzato dagli esperti dell’Ingv al largo della città di Strongoli, in provincia di Crotone. L’ipocentro si trova a una profondità di 9 chilometri sotto la crosta terrestre. Intorno alle ore 5.20, la scossa, seppur non di alta intensità, ha svegliato i residenti nella zona. Tra le città in cui il terremoto è stato avvertito si segnalano, oltre a Strongoli, Melissa, Casabona, Scandale e la stessa Crotone. Non è stato registrato nessun danno a persone o cose.