Terremoto lungo la costa orientale giapponese: nessun rischio tsunami

·1 minuto per la lettura
Terremoto Giappone
Terremoto Giappone

Paura in Giappone, dove gli scienziati hanno registrato una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.8 alle 10:27 ora locale (3:27 in Italia) davanti alla costa centro-orientale. Si tratta della stessa zona del sisma di magnitudo 9 che nel 2011, insieme al successivo maremoto, causò oltre 18 mila vittime e il disastro nucleare di Fukushima.

Terremoto in Giappone: scossa di magnitudo 6.8

Stando ai dati dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e del servizio di monitoraggio geologico statunitense Usgs, il terremoto ha avuto un ipocentro a 66 km di profondità e un epicentro in mare situato a 38 km a da Ishinomaki, città della prefettura di Miyagi nella regione di Tohoku sull’isola Honshu. Queste le precise coordinate geografiche: latitudine 38.13 e longitudine 141.72.

Data la forte intensità, i cittadini avrebbero avvertito distintamente il sisma ma al momento non si hanno segnalazioni di danni a cose o persone. “Stiamo ancora raccogliendo informazioni ma non abbiamo ricevuto alcuna segnalazione di feriti o danni“, ha infatti dichiarato il portavoce del governo locale Tomoki Sawata definendo il terremoto “abbastanza forte“.

L’agenzia meteorologica giapponese ha affermato che non vi è alcun rischio di tsunami a seguito della scossa, che ne ha prodotte altre più lievi lungo la costa orientale ed è stata avvertita anche a Tokyo. Le aziende ferroviarie locali hanno sospeso i servizi mentre gli ascensori si sono fermati in alcuni edifici a Miyagi. L’operatore della centrale nucleare di Fukushima TEPCO ha affermato che l’impianto non ha mostrato alcuna anomalia dopo il sisma: “Le operazioni sono in corso come al solito“.