Terremoto in Messico, due morti dopo scossa magnitudo 7,7

(Adnkronos) - E' salito a due il numero dei morti in Messico in seguito alla violenta scossa di terremoto di magnitudo 7,7 della scala Richter, il cui epicentro è stato localizzato 64 chilometri a sud della città di Coalcoman, nella parte centrale del Paese. La scossa è stata registrata nello stesso giorno in cui, nel 1985 e nel 2017, ci furono due violenti terremoti che, nel primo caso, fecero oltre seimila morti e nel secondo 369 vittime.

L'evento si è verificato un'ora dopo un'esercitazione nazionale antisismica ed è stato avvertito nella capitale. La governatrice di Città del Messico, Claudia Sheinbaum, ha affermato che secondo i primi sopralluoghi nella città non sono stati evidenziati danni rilevanti. Nel complesso, sono state registrate 168 scosse, con una in particolare di magnitudo 5.3.