Terremoto in Molise: scossa M 2.9 avvertita anche a Campobasso

terremoto molise

Una scossa di terremoto di magnitudo pari a 2.9 sulla scala Richter è stata avvertita nella provincia di Campobasso, in Molise. Il sisma è stato registrato una profondità pari a 10 chilometri, mentre l’epicentro si trova in prossimità di Rotello. La terra ha tremato intorno alle ore 9:50 di martedì 11 febbraio, secondo i dati riportati dall’Ingv. Non si segnalano, infine, feriti o danni a edifici.

Molise, terremoto avvertito a Campobasso

Lieve scossa di terremoto in mattinata in Molise: l’epicentro è stato segnalato a 3 chilometri da Rotello, in provincia di Campobasso. Il sisma, registrato dai sistemi dell’Istituto di Geofisica e Vulcanologia aveva una magnitudo pari a 2.9 sulla scala Richter. Da quanto si apprende, però, non ha registrato alcun danno a cose o persone. Inoltre, la scossa è stata avvertita dalla popolazione molisana alle ore 9:50 di martedì 11 febbraio. Le coordinate geografiche (latitudine, longitudine), invece, erano 41.77, 14.98 e la profondità era pari a 10 chilometri.

Ad avvertire la scossa, però, sono stati moltissimo comuni molisani, tra i quali Serracapriola, Chieuti, Casalnuovo Monterotaro e Carlantino. E ancora: Montorio dei Frentani, Montelongo, Ururi, Santa Croce di Magliano, Larino, Bonefro, San Giuliano di Puglia, Casacalenda, San Martino in Pensilis, Colletorto. Anche i cittadini di Provvidenti, Guardialfiera, Portocannone, Guglionesi, Ripabottoni, Morrone del Sannio, Sant’Elia a Pianisi e Montecilfone hanno avvertito il sisma.