Terremoto Mugello, ipotesi tende per chi lascia casa

webinfo@adnkronos.com

Verifiche nei comuni di Barberino di Mugello, Scarperia e San Piero a Sieve dopo le scosse di terremoto che hanno colpito il Mugello. Il punto è stato fatto nel corso di una riunione presso il Centro operativo comunale di Barberino. Presenti il presidente della Regione Enrico Rossi, l'assessore all'Ambiente Federica Fratoni, con il personale della Protezione civile regionale, insieme alla città metropolitana di Firenze, i sindaci del territorio, Prefettura, Vigili del Fuoco e Forze dell'ordine.Vigili del Fuoco e squadre di tecnici regionali e comunali stanno già compiendo le verifiche su edifici e viabilità. Operatori e volontariato sono al lavoro sul territorio. Tre le decisioni prese al tavolo: la palestra di Barberino verrà allestita in modo da contenere almeno 100 persone, nel caso in cui dovessero verificarsi nuove scosse.TENDE - Al contempo la Protezione civile è già attivata per effettuare sopralluoghi nell'area camper di Bilancino, dove eventualmente allestire un campo base con ulteriori posti. 

ASL - La Regione ha dato mandato alla Asl di verificare la possibilità che le Rsa della zona antisismiche possano accogliere anziani e malati allettati. Intanto i primi controlli sulla viabilità provinciale hanno escluso danni ai ponti principali. Così come non si registrano danni alla diga di Bilancino.