Terremoto,Mulè(Fi):piu' che a bollo auto pensare a ricostruzione

Tor

Roma, 18 lug. (askanews) - "Di Maio questa mattina la spara sul bollo auto? Non credibile, come al solito. Nella scala delle priorità del Paese io metto Amatrice e la ricostruzione in Umbria e Marche che non decolla, territori che si sentono presi in giro e decine di paesi che aspettano lo sblocco dei cantieri e la rimozione di decine di migliaia di tonnellate di macerie. In sintesi, non penserei né al bollo auto né al canone Rai, ma a come far ripartire Umbria, Marche, Lazio". Lo ha detto Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, ad Agorà Estate.

"Mi concentrerei sulle parole del Vescovo di Rieti "in quelle zone la gente è stanca e demotivata", di Papa Francesco, "siamo all'anno zero", del vescovo di Spoleto, "ci avete presi in giro". Vogliamo ascoltarli? Ecco, meno propaganda e più case. Sarebbe già un buon inizio", ha aggiunto.