Terremoto nel Mar Adriatico Centrale, scossa di magnitudo 3.8: avvertito in Puglia e Molise

·1 minuto per la lettura
terremoto mar adriatico centrale
terremoto mar adriatico centrale

Gli scienziati dell’INGV hanno registrato una scossa di terremoto nel mar Adriatico Centrale: la magnitudo dell’evento sismico, avvenuto alle 00:19 di giovedì 18 novembre 2021, è stata pari a 3.8 gradi sulla scala Richter.

Terremoto nel mar Adriatico Centrale

La scossa è avvenuta in alto mare ad una profondità di 10 km e non è stata seguita da alcuna replica. Queste le precise coordinate geografiche del sommovimento: latitudine 42.559 e longitudine 15.824. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia non ha segnalato alcun comune entro i 20 km dall’epicentro né alcuna città con almeno 50 mila abitanti entro i 100 km. Ciononostante, data l’intensità, la scossa sarebbe stata avvertita da alcuni cittadini che vivono lungo le zone costiere delle province di Foggia e Campobasso.

Terremoto nel mar Adriatico Centrale: scossa anche nel Tirreno

A poca distanza temporale, anche nel Tirreno Meridionale si è verificata una scossa di terremoto di pari magnitudo. Queste le coordinate geografiche del punto in cui si è originata: latitudine 39.862 e longitudine 14.751. In questo caso l’ipocentro si è trovato ad una profondità di 11 km e gli esperti hanno indicato quattro città entro 100 km dall’epicentro. Si tratta di Battipaglia, a 85 km, Salerno, a 91 km, Cava de’ Tirreni, a 93 km e Castellammare di Stabia, a 95 km.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli