Terremoto nel Mugello: numerose scosse nella notte, la più forte M 4.5

terremoto nel mugello

Notte di paura per gli abitanti del Mugello e di tutta la Toscana per una serie di scosse di terremoto che ha fatto tremare la Regione insistentemente. Il sisma più forte è stato segnalato alle 4,37 e ha avuto una magnitudo di 4.5. Le altre scosse, una settantina in tutto, hanno avuto in generale una magnitudo compresa tra il grado 2.0 e il grado 3.4 e si sono verificate tutte a pochi minuti di distanza l’una dall’altra creando un tremore continuo che ha preoccupato i cittadini e danneggiato anche alcuni edifici a Scarperia San Piero e Barberino.

terremoto 3

Ripresa la circolazione

La circolazione ferroviaria nell’area interessata dal terremoto nel Mugello è ripresa intorno alle ore 8.45. Il traffico sulle linee Bologna-Firenze e Firenze-Roma sta lentamente tornando alla normalità.

Terremoto nel Mugello

Le scosse sono state molto ravvicinate tra loro: la prima è stata registrata nella serata di domenica, e l’ultima alle 6.29 della mattinata di lunedì. Si tratta di scosse molto superficiali, con ipocentro tra gli 8 e i 9 km di profondità, motivo per il quale sono state nettamente percepite dalla popolazione che dopo aver avvertito i primi tremori si è riversata per strada. L’epicentro di tutte le scosse è il medesimo, tra Scarperia San Piero e Barberino del Mugello.

Edifici danneggiati

Le autorità locali hanno riferito di alcuni edifici danneggiati a Scarperia e Barberino, mentre a Borgo San Lorenzo nel punto di raccolta della protezione civile è stata allertata un’ambulanza. Stando alle prime informazioni sono numerose le persone scese in strada per la paura: molti si sono sistemati in auto, complice anche la pioggia battente della notte. I vigili del fuoco fanno sapere di aver ricevuto moltissime richieste di aiuto: sono in corso le verifiche per la caduta di alcuni calcinacci.

terremoto

La scossa più forte: M 4.5

Tra le oltre 20 scosse registrate nella notte, la più forte è stata quella delle 4.37 che ha avuto una magnitudo superiore al grado 4. Il terremoto è stato nettamente avvertito anche a Firenze e Pistoia, oltre che, in maniera fortissima, dalla popolazione della zona del Mugello. Alcuni sindaci hanno subito diramato l’avviso di chiusura delle scuole e degli asili. Nella notte sono anche state interrotte alcune linee ferroviarie per controlli: treni fermi sulla Firenze-Prato, Firenze-Borgo San Lorenzo, Prato-Pistoia, Firenze-Empoli-Pisa. “C’è molto spavento, la gente è scesa in strada, la scossa 4.5 ha fatto davvero paura – ha detto il sindaco di Scarperia -. Aspettiamo la luce del giorno per fare riscontri. Intanto è stato attivato il Centro operativo intercomunale di Protezione Civile“.