Terremoto a nord di Creta, magnitudo 4.8: nessun ferito

terremoto creta

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.8 sulla scala Richter ha colpito il territorio a nord dell’isola di Creta. La terra ha iniziato a tremare nella tarda mattinata di lunedì 12 agosto precisamente alle ore 9:57 (10:57 ora locale). Secondo le rilevazioni dell’Istituto di geodinamica di Atene, inoltre, l’ipocentro si trova a 34 chilometri di profondità. L’epicentro, invece, è stato registrato a 68 km al largo di Agios Nikolaos. Per il momento non si registrano segnalazioni di feriti o danni, ma la situazione è monitorata. La scossa è stata avvertita anche a Iraklio, a nord-est della città di Creta. Seguiranno aggiornamenti.

Terremoto a Creta: la situazione

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.8 ha colpito la zona a nord di Creta. L’European-Mediterranean Seismological Centre (EMSC) ha rilevato l’evento sismico a 54km a nord di Analipsis, 70km a nord-est di Irakleion e 297km sud-est di Atene. Secondo le rilevazioni del Centro Euro-Mediterraneo e dell’Istituto geofisico statunitense USGS, però, si sarebbero verificate altre scosse precedenti. Infatti, nella giornata di domenica 11 agosto la terra ha tremato intorno alle 7:02 (9:02 in Italia). L’epicentro è stato registrato in mare a sud di Creta e la forza del sisma è stata pari a 5 di magnitudo sulla scala Richter. Il sito di Meteoweb segnala l’epicentro a a 82 km a sud di Pýrgos, mentre l’ipocentro a 10 chilometri di profondità.

I precedenti

Lo scorso 31 luglio l’isola di Creta era stata colpita da un altro sisma di magnitudo pari a 5.2. In quell’occasione i turisti e i cittadini presenti sull’isola si sono spaventati per la violenza del terremoto e si sono riversati sulle strade. Anche in quella data, però, non sono stati segnalati feriti o danni ingenti.