Terremoto a Palermo, scossa di M 3.4 nella notte: paura tra la popolazione

terremoto palermo

Una scossa di terremoto di magnitudo pari a 3.4 gradi sulla scala Richter è stata rilevata dai sistemi dell’Ingv nelle prime ore di giovedì 20 febbraio a Palermo. Il sisma ha colpito la città alle ore 2:19, seminando paura tra la popolazione. L’epicentro è stato localizzato a Scillato, molto vicino all’autostrada Palermo-Catania A19. Inoltre, il terremoto è stato avvertito distintamente dai cittadini a causa della bassa profondità dell’ipocentro, stimata a circa 6,3 chilometri. Non si segnalano danni a cose o persone.

Terremoto a Palermo

Paura a Palermo, dove la popolazione è stata svegliata nelle primissime ore di giovedì 20 febbraio a causa di un terremoto. La terra ha tremato con una potenza pari a 3.4 gradi sulla scala Richter alle ore 2:19. Moltissime le segnalazioni arrivate via Twitter dai cittadini. L’epicentro del sisma, stando ai dati forniti dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia è stato rilevato a 4 chilometri a est di Scillato, in provincia di Palermo, non distante dall’autostrada A19 che collega le città di Palermo e Catania. Avvertito però anche a Caltavuturo, Collesano, Polizzi Generosa e Sclafani Bagni. La profondità stimata della scossa, invece, si aggira intorno ai 6 chilometri. Il terremoto è stato distintamente avvertito dalla popolazione ma non si segnalano danni a cose o persone.

Nel pomeriggio di mercoledì 19 febbraio un’altra forte scossa aveva colpito molti Paesi del Mediterraneo e aveva seminato il panico in Grecia, Egitto, Creta e nel sud Italia.