Terremoto, Pirozzi (FdI): Consulta boccia ricorsi premier

Bet

Roma, 6 feb. (askanews) - "Respingendo il ricorso del Presidente del Consiglio contro alcune delle norme per la ricostruzione approvate su mia iniziativa dal Consiglio Regionale del Lazio, la Corte Costituzionale ha confermato la possibilità ai proprietari di seconde case distrutte dal sisma di installare strutture abitative provvisorie - con obbligo di rimozione al termine del processo di ricostruzione - e quella di effettuare modificazioni di sagoma degli edifici presenti su terreni agricoli alla data del 24 agosto 2016, andati distrutti". Così in una nota Sergio Pirozzi, Presidente della XII Commissione, Tutela del territorio, erosione costiera, emergenze e grandi rischi, protezione civile, ricostruzione, del Consiglio Regionale del Lazio e responsabile nazionale prevenzione e grandi rischi di Fratelli d'Italia. "La bocciatura di entrambi i ricorsi conferma la bontà dell'impianto delle norme che abbiamo introdotto nel Lazio, che trovano piena applicazione nella legge da me presentata e che prevede norme sia per la ricostruzione, sia per la prevenzione del rischio sismico. Al Premier Conte consiglio il vecchio adagio dei nostri genitori: "Vai con chi sa più di te e offrigli da bere"" ha aggiunto.