Terremoto a Roma: scossa con epicentro a Colonna

Terremoto Roma

Paura a Roma per un terremoto che ha interessato la periferia della capitale. La scossa, di magnitudo 1.5, è stata registrata alle 10.30 di mercoledì 11 settembre. L’Ingv (l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) ha localizzato l’epicentro a nord del Comune di Colonna. Al momento non si segnalano danni a persone o cose.

Terremoto a Roma

Gli esperti hanno registrato il terremoto a 2 chilometri a nord dalla cittadina di Colonna, nella provincia di Roma. L’ipocentro è situato a una profondità di 8 chilometri. Non si segnalano feriti né danni alle infrastrutture, ma resta alta l’allerta alle porte della capitale. Solo due giorni prima alle 13.18 di lunedì 9 settembre, un sisma di magnitudo 1.3 era stato registrato nella stessa area. Gli esperti hanno individuato l’epicentro nella zona compresa tra i centri abitati di Colonna, Gallicano nel Lazio e Martella. L’ipocentro si situa a una profondità di 4 chilometri.

Terremoto 3.4 nel Lazio

Quella di mercoledì 11 è la ventesima scossa (tutte, fortunatamente, di lieve entità) registrata in questa zona dal terremoto di magnitudo 3.4 verificatosi nel Lazio a fine giugno e chiaramente avvertito dai residenti. Il sisma è stato registrato alle ore 19.50, con epicentro a un chilometro da Montenero Sabino (piccolo Comune nel cuore della sabinia) e ipocentro a 10 chilometri di profondità. I cittadini, allarmati dalla scossa, sono scesi in strada; numerose anche le segnalazioni giunte alle autorità tramite Twitter. Il sisma è stato avvertito in tutto il reatino ma i rilievi effettuati prontamente dalle forze dell’ordine e dalle squadre dei Vigili del Fuoco hanno escluso la presenza di danni a persone o cose.