Terremoto in Romania, scossa di magnitudo 4.4 distintamente avvertita

terremoto romania

Ha colto tutti alla sprovvista la scossa di terremoto registrata nella tarda serata del 5 agosto dai sismografi internazionali in Romania. Un sisma di media intensità, di magnitudo compresa tra il grado 4 e 4.4 della scala Richter, distintamente avvertita dalla popolazione, seppur avvenuta a grande profondità, 52 km l’ipocentro secondo Usgs, 62 km secondo Emsc. Il sisma è stato registrato poco dopo le 23 con epicentro a 2 chilometri dal comune di Vrincioaia, un piccolo paese che si trova nel distretto di Vrancea, nella regione storica della Moldavia, formato dall’unione di sei diversi villaggi: Bodești, Muncei, Ploștina, Poiana, Spinești, Vrâncioaia.

Terremoto Romania, avvertito ma non pericoloso

Il movimento tellurico non dovrebbe aver provocato danni a cose o persone ma ha comunque preoccupato la popolazione, essendo avvenuto in un territorio non soggetto a frequenti scosse di terremoto. Non sono dunque mancate segnalazioni sui social, ed in particolare su Twitter, da parte dei residenti preoccupati, alcuni dei quali erano già andati a dormire, svegliati di soprassalto dall’improvviso sisma. Nella giornata del 5 agosto anche in Italia è stato registrato un terremoto di una certa intensità: una scossa di magnitudo 3.6 in Sicilia, come confermato dai sismografi dell’Ingv, con epicentro a 4 chilometri dal comune di Caltabellotta, in provincia di Agrigento, e ipocentro superficiale, localizzato a soli 10 chilometri di profondità. La scossa è avvenuta alle 12.16 e non ha provocato danni.