Terremoto a Taiwan magnitudo 5.9: un morto accertato

terremoto taiwan

Alle ore 5:30 di giovedì 8 agosto (23:30 di mercoledì in Italia) una violenta scossa di terremoto ha colpito l’isola di Taiwan. L’Usgs ha precisato che il sisma è stato avvertito in particolar modo dalla costa orientale: la più colpita è la città di Ilan. Inoltre, nella capitale a Taipei è morta una donna dopo essere stata colpita da un mobile presente nella sua abitazione. Per il momento non si registrano altre vittime, ma alcune immagini della televisione locale hanno diffuso il panico tra la popolazione. I lampadari e i grattacieli oscillavano visibilmente e dagli scaffali dei negozi precipitavano gli oggetti. Vediamo la situazione.

Terremoto a Taiwan

La scossa di terremoto di magnitudo 5.9 (in un primo momento registrata a 6.1) che ha colpito Taiwan ha provocato alcune fughe di gas e numerosi blackout. L’epicentro è stato registrato a 22 chilometri di profondità, mentre nel cosiddetto “anello di fuoco” è stato registrato un movimento tellurico di 4.5. L’ipocentro, infine, era a 36 chilometri a sud est di Yilan County Hall. La popolazione è stata bruscamente svegliata dalle pericolose oscillazioni dei grattacieli. Tuttavia, il territorio di Taiwan si trova in una zona particolarmente colpita dai terremoti in quanto sita su due placche tettoniche. Infatti, lo scorso aprile un’altra scossa di magnitudo 6.1 aveva ferito 17 persone e interrotto la circolazione sulle strade principali. Sempre sull'”anello di fuoco” il terremoto più forte mai registrato è avvenuto nel 1999: l’isola venne colpita da una scossa di 7.6 di magnitudo che causò la morte di circa 2.400 persone.