Terremoto in Toscana: “Boato forte, ha tremato tutto”

terremoto toscana

Questa mattina all’alba, poco prima delle 5 del mattino, la terra ha tremato in Versilia, dove i sismografi hanno registrato una scossa di magnitudo 2.5. Nonostante l’intensità non fosse delle più forti, il sisma è stato molto superficiale, motivo per il quale è stato nettamente avvertito dalla popolazione che si è subito preoccupata: “Sentito forte, che spavento” si legge sui social.

Terremoto in Toscana all’alba

Una scossa di terremoto è stata avvertita questa mattina all’alba in Versilia e sarebbe stata accompagnata da un fortissimo boato, nettamente udito dai cittadini nonostante fosse prima mattina. L’intensità della scossa non è stata eccessiva, 2.5 della scala Richter, ma trattandosi di un sisma molto superficiale, il movimento è stato avvertito in maniera molto forte da tutti i cittadini che si sono preoccupati per la propria incolumità. L’epicentro sarebbe stato individuato dagli esperti a Camaiore, a pochi km dalla costa.

Tante segnalazioni

I centralini di Polizia, Carabinieri e Vigili del Fuoco sono stati letteralmente presi d’assalto dai cittadini preoccupati dalla scossa. Anche sui social network, sono numerose le testimonianze di utenti che hanno sentito il boato e la scossa e hanno voluto condividere la notizia: “C’è stato un boato forte e prolungato, ero convinta fosse un tuono” ha scritto una donna su Facebook. Stando alle informazioni circolanti, la scossa sarebbe stata percepita anche a grande distanza dall’epicentro, a Greppolungo, Capezzano e Bozzano.

Scuole aperte

Nonostante la scossa abbia destato preoccupazione, il Comune ha fatto sapere attraverso i social, che scuole e uffici pubblici sono regolarmente aperti: “Una scossa di terremoto di magnitudo 2.5 con epicentro a Camaiore è stata registrata intorno alle 4.54 a una profondità di 3 km. Considerata la lieve intensità del sisma, edifici pubblici e scuole sono regolarmente aperti“.

Il terremoto in Calabria

Solo qualche ora dopo, alle 6,31, una violenta scossa M 4.4 ha fatto tremare la costa calabrese nella provincia di Cosenza. Al primo forte sisma hanno fatto seguito una serie di lievi terremoti di assestamento di bassa intensità.