Terribile incidente per un uomo di 83 anni che ha perso la vita in modo davvero assurdo

Soccorsi inutili per un uomo di 83 anni
Soccorsi inutili per un uomo di 83 anni

Tragedia nelle Marche, dove un uomo anziano cade a testa in giù in un tombino ad Ascoli Piceno ed è morto annegato. Terribile incidente per un uomo di 83 anni che ha perso la vita in modo davvero assurdo. L’anziano infatti è spirato per annegamento dopo essere caduto in un tombino nella sua proprietà nel Comune di Castel di Lama, in provincia di Ascoli Piceno.

Cade a testa in giù in un tombino e muore

Ma come è potuto accadere? I media territoriali spiegano che la vittima è rimasta incastrata all’interno della grossa bocchetta. Poi l’uomo, per cause che sono al vaglio degli inquirenti, è annegato nella poca acqua che vi era contenuta all’interno del sifone di raccolta. Ma cosa ci faceva lì l’uomo?

L’acqua che è salita ed ha raggiunto bocca e narici

Sempre le testate locali che hanno dato menzione della terribile notizia spiegano che l’anziano stava ispezionando il pozzetto, visionando l’interno a testa in giù. Ad un certo punto però l’83enne ha perso il controllo della situazione, rimanendo incastrato. L’acqua “issata” anche dal suo ingombro ha fatto poi il resto, raggiungendo narici e bocca ed uccidendolo. Quando i familiari si sono accorti dell’accaduto hanno dato l’allarme ma era già troppo tardi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i sanitari del 118 che hanno cercato di rianimare la vittima, purtroppo senza successo.