Terrorismo, com'è organizzato oggi Al Qaida

Militanti di Al Qaida del gruppo Al-Shebab, in Somalia (STRINGER/AFP/Getty Images)

Al-Qaeda, o italianizzato Al Qaida, è ancora un'organizzazione terroristica pericolosa? La domanda è legittima, dopo lo spostamento delle risorse criminali verso l'ISIS e l'uccisione o la cattura dei suoi massimi esponenti.

L'ultima recentissima notizia è la presunta morte di Hamza Bin Laden, il figlio di Osama Bin Laden - fondatore del gruppo terroristico. Secondo le forze armate statunitensi, Hamza sarebbe stato ucciso durante un attacco aereo in Pakistan, paese nel quale si stava rifugiando, mantenendo al contempo una posizione di spicco in Al Qaida.

Il figlio di Bin Laden era infatti sempre più importante; una sorta di semi leader un gradino sotto ad Ayman al-Zawahiri. La sua morte indebolisce ancora di più un'organizzazione criminale che è stata 'vittima' dell'ascesa dell'ISIS.

In realtà Al Qaida non è morta, anzi. Il gruppo si sta lentamente riformando e ricostruendo, non più come una sola identità, ma in diverse forze regionali che si appoggiano a celle terroristiche dislocate in Africa, nel Medio Oriente e in Asia.

Quali sono i gruppi attuali? Al Qaida è presente in Algeria del sud con l'organizzazione del Maghreb Islamico; in Yemen e Arabia Saudita con la branca della penisola araba; in Aghanistan, India, Pakistan, Birmania e Bangladesh con la branca indiana; in Mali, con gli affiliati di Jama'at Nusrat al-Islam wal-Muslimin; in Somalia con Al-Shabab; in Siria con Hayat Tahrir al-Sham; in Egitto, Kenya, Burkina Faso, Libia, Iran e Iraq le cellule sono diverse e in una fase di apparente diaspora.

A differenza dell'Isis, Al Qaida non vuole alienarsi l'appoggio delle popolazioni locali e evita il classico comportamento del gruppo dello 'Stato Islamico', con stupri collettivi, massacri di donne e bambini e la totale sottomissione delle popolazioni limitrofe; si attiene a pratiche più subdole, come la corruzione. La propaganda di Al Qaida è sostanzialmente questa: "noi siamo la jihad buona, e vi aiuteremo, a differenza dei brutali terroristi dell'Isis".

Così facendo Al Qaida riesce a ottenere denaro e appoggio locale, attivando dunque una rinascita delle sue attività terroristiche: nel 2018 Al Qaida ha prodotto 316 attentati in tutto il pianeta. La risposta alla domanda dunque è la seguente: sì, Al Qaida è stata ridimensionata negli anni, ma non è stata sconfitta. E trae la sua longevità dalla capacità di mettere radici ove la politica locale non riesce o non ha la volontà di estirparle.