Terrorismo, in Italia arresti collegati a rete attacco Charlie Hebdo

(Adnkronos) - Blitz della polizia contro una rete legata all'attentatore dell'ex sede della rivista satirica Charlie Hebdo. Arresti in Italia e all'estero. E’ in corso dalle prime ore di questa mattina la vasta operazione antiterrorismo nei confronti di cittadini pakistani inseriti nel circuito relazionale diretto di Hassan Zaher Mahmood, il 27enne pachistano che il 25 settembre 2020, a Parigi, ha compiuto un attacco nei pressi della ex sede della rivista satirica 'Charlie Hebdo'. Sono tutti accusati di associazione con finalità di terrorismo internazionale.

L’operazione, condotta dalla Digos di Genova e dal Servizio per il Contrasto all’Estremismo e Terrorismo Esterno della Polizia di Stato, vede anche il coinvolgimento degli Uffici Antiterrorismo di Spagna e Francia, coordinati dall’European Counter Terrorism Centre di Europol (Ectc).

L’attività investigativa, che ha portato a 14 ordinanze di custodia cautelare in carcere, ha svelato l’esistenza e l’operatività, in diverse province italiane e in alcuni Paesi europei, di una cellula terroristica riconducibile a un più ampio gruppo di giovani pakistani, auto-denominatosi 'Gruppo Gabar ', tutti facenti parte dei contatti diretti dell’attentatore di Charlie Hebdo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli