Terrorismo: la legale degli ex br Terrel, 'carenza di informazioni in dossier italiani' (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "L'Italia afferma che questa procedura di estradizione non è prescritta perché la prescrizione sarebbe interrotta dal fatto che Bergamin è stato dichiarato 'delinquente abituale', ma si tratta di uno stratagemma incredibile", sostiene la legale. La decisione del Tribunale di Sorveglianza di Milano che il 16 giugno ha confermato la 'delinquenza abituale' di Luigi Bergamin, respingendo il ricorso del suo avvocato italiano, Giovanni Ceola, "è incredibile: con questa decisione lo Stato italiano sta facendo ostacolo alla stessa legge italiana. E' lo Stato italiano che rifiuta di applicare la propria legislazione. Negli ultimi 40 anni Bergamin non ha commesso più alcun reato e non si può quindi parlare di 'delinquenza abituale'. I giudici su questo dossier sono stati ingannati ed è quello che farò presente nel corso dell'udienza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli