Terrorismo: Meloni, 'Souad Sbai minacciata e ancora senza protezione'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 mag. (Adnkronos) – "Atteggiamento inaccettabile del Governo e del ministro dell’Interno che continuano a non fare nulla per proteggere una donna coraggiosa minacciata di morte dagli integralisti islamici. Dopo l’interrogazione presentata da Fdi al Senato alla quale nessuno si è degnato di rispondere, oggi in commissione Affari costituzionali alla Camera il ministero dell’Interno è stato costretto a rispondere all’interrogazione orale di Fratelli d’Italia. Il Governo ci ha fatto sapere di aver disposto l’adozione di una misura tutoria nei confronti di Souad Sbai, oggetto di gravissime minacce dell’imam Bouchta El Allam che aveva aizzato i suoi seguaci a sgozzarla e incitava nei suoi sermoni al Jihad e alla distruzione del Vaticano. La protezione dello Stato sarebbe stata una bella notizia se fosse stata vera". Lo afferma Giorgia Meloni, presidente di Fratell d'Italia.

"Peccato -aggiunge- che la diretta interessata ha dichiarato che non è al corrente e non ha ricevuto nessuna comunicazione in merito, né ha mai visto agenti delle Forze dell’Ordine proteggerla. È paradossale che, dopo mesi e di fronte ad un pericolo concreto e reale, non si sia ancora provveduto a predisporre tutte le misure di sicurezza nei confronti di Souad Sbai. Una lentezza e un parametro di valutazione che non abbiamo riscontrato in altre occasioni ben meno gravi e a seguito di presunte minacce molto meno circostanziate di quelle rivolte ad una donna coraggiosa e in prima linea contro il proselitismo islamista. Un appello al ministro Lamorgese: basta perdere tempo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli