Terrorismo: Perantoni, 'da Draghi parole non di circostanza, bene impulso desecretazione'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 set. (Adnkronos) – "Leggiamo parole non di circostanza del presidente Draghi dopo l’incontro con i familiari delle vittime delle stragi a proposito della desecretazione dei documenti. Draghi ha espresso un impegno chiaro e netto a dare impulso al Comitato che presiede tale attività precisando anche che non sarà Andrea De Pasquale, attuale capo dell’Archivio centrale, a sovraintenderlo, come chiedevano le associazioni dopo il suo imbarazzante apprezzamento della figura del neofascista Pino Rauti. Una soluzione che va incontro alle esigenze espresse dai familiari e di cui prendiamo atto con soddisfazione”. Così Mario Perantoni, presidente della Commissione Giustizia della camera, deputato M5S.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli