Terrorismo: stragi e Servizi, incardinata commissione inchiesta su guerra fredda italiana

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 giu. (Adnkronos) – E' stata incardinata in Commissione Affari costituzionali alla Camera la proposta di legge per l'istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta sulle connessioni del terrorismo interno e internazionale con le stragi avvenute in Italia dal 1953 al 1989 e sulle attività svolte dai servizi segreti nazionali e stranieri, primo firmatario il deputato Federico Mollicone, presidente dell'intergruppo parlamentare "La verità oltre il segreto".

La Commissione – si legge nella relazione di Mollicone – dovrà approfondire il contesto interno e internazionale delle stragi avvenute in Italia dal 1953 al 1989 "attraverso l'acquisizione di documenti e di testimonianze, inserendosi nel novero delle attività istituzionali svolte nel comune sforzo per il contrasto del terrorismo e per concorrere alla conoscenza dei fenomeni del terrorismo internazionale che hanno coinvolto l'Italia in una vera e propria 'guerra di prossimità' durante gli anni della guerra fredda".

La Commissione, composta da 20 deputati, dovrà concludere i lavori entro dodici mesi dalla data della sua costituzione, presentando alla Camera dei deputati una relazione sull'attività svolta e sui risultati dell'inchiesta. Possono essere presentate relazioni di minoranza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli