Terrorismo, vedova Gurrieri: "Preso Manenti? Dolore immenso anche dopo 40 anni"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)

"E' un dolore ancora troppo forte, anche se sono passati 40 anni". Così, all'Adnkronos, Caterina Selvini, vedova dell'appuntato dei carabinieri Giuseppe Gurrieri, ucciso il 13 marzo del 1979 da Narciso Manenti, dopo la notizia della cattura in Francia dell'ex terrorista. La donna, fortemente scossa, è scoppiata in lacrime non appena appresa la notizia dell'arresto.