Terza dose vaccino Pfizer e Moderna: le info, come prenotare

·3 minuto per la lettura

Terza dose di vaccino anti covid, Pfizer o Moderna, per contrastare la nuova ondata di contagi in Italia. Le regioni hanno aperto le prenotazioni - per ora riservate a determinate categorie - per la dose 'booster' e si preparano alla nuova vaccinazione di massa alla scadenza dei 6 mesi dalla seconda dose. Dalla Lombardia al Lazio - che da lunedì 15 novembre aprirà anche agli over 40 con somministrazioni a partire dal 1 dicembre -, ecco tutte le informazioni sul richiamo: chi può farlo, con quali vaccini e come prenotare regione per regione. 

Al momento possono prenotare la terza dose categorie fragili (pazienti oncologici, immunodepressi ed altre categorie fragili) di tutte le età, tutti i pazienti over 60 (purché siano passati almeno 6 mesi dalla seconda dose), chi si è vaccinato con il vaccino Johnson&Johnson (purché siano passati almeno 6 mesi dalla somministrazione della prima dose) . 

Sono utilizzati solo i vaccini mRna autorizzati in Italia, quindi Pfizer e Moderna. Anche per i soggetti vaccinati con Astrazeneca e Johnson&Johnson, per la dose booster (terza dose) verrà utilizzato un vaccino Pfizer o Moderna. 

Anche i soggetti che hanno ricevuto nel primo ciclo vaccinale i sieri Sputnik, Sinovac e Sinopharm potranno effettuare la terza dose con i vaccini Pfizer e Moderna, una sola dose se sono passati meno di 6 mesi, altrimenti doppia dose. 

Le modalità di prenotazione sono molto simili a quelle già utilizzate da ciascuna regione per la prenotazione della prima e seconda dose del vaccino, alcune regione hanno ampliato le modalità, con un maggiore coinvolgimento di medici di famiglia e farmacie. 

Abruzzo: attraverso il portale di Poste Italiane https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ o tramite il call center dedicato al numero 800 00 99 66. 

Basilicata: recandosi presso un hub regionale, anche senza prenotazione. La somministrazione avviene anche attraverso i medici di famiglia che hanno aderito alla campagna vaccinale 

Calabria: attraverso il portale di Poste Italiane https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ o tramite il call center dedicato al numero 800 00 99 66 

Campania: recandosi presso un hub regionale, anche senza prenotazione 

Emilia Romagna: attraverso il CUP regionale, anche se le diverse provincie hanno scelto modalità leggermente diverse 

Friuli-Venezia-Giulia: call center al numero 0434223522, oppure presso gli sportelli del CUP o farmacie abilitate 

Liguria: attraverso la piattaforma regionale Prenotazione vaccino covid 19 – Regione Liguria 

Lombardia: attraverso la piattaforma regionale https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/ oppure tramite call center regionale al numero 800.89.45.45 

Marche: attraverso il portale di Poste Italiane https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ o tramite il call center dedicato al numero 800 00 99 66 

Molise: attraverso la piattaforma regionale Prenotazione Vaccinazione Covid19 (regione.molise.it) 

Piemonte: attraverso la piattaforma regionale http://www.ilpiemontetivaccina.it/ 

Provincia autonoma di Bolzano: attraverso la piattaforma regionale SaniBook (civis.bz.it) 

Provincia autonoma di Trento: attraverso la piattaforma provinciale Prenota Vaccino covid-19 (apss.tn.it) 

Puglia: attraverso la piattaforma regionale http://www.lapugliativaccina.regione.puglia.it/ 

Sardegna: attraverso il portale di Poste Italiane https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ o tramite il call center dedicato al numero 800 00 99 66 

Sicilia: attraverso il portale di Poste Italiane https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ o tramite il call center dedicato al numero 800 00 99 66 

Toscana: attraverso il portale regionale, medici di famiglia e su chiamata diretta per i soggetti fragili 

Umbria: attraverso la piattaforma regionale CUP Umbria | Prenotazione On Line Vaccini COVID – 2.7.4 (regione.umbria.it) 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli