Terza vittoria di fila per la Fiorentina, Genoa ko 2-1

·2 minuto per la lettura

I viola segnano con Saponara e Bonaventura, Criscito preciso dal dischetto.

GENOVA (ITALPRESS) - Terza vittoria consecutiva della Fiorentina, che infligge al Genoa la terza sconfitta in quattro giornate e aggancia momentaneamente in testa Roma, Milan e Napoli. Destini diversi per due squadre che, al 'Marassi', si scaldano soprattutto nella ripresa, allorché il maltempo da' una tregua e Saponara, con un gran gol al 15', infrange gli equilibri. Poi allo scadere è Bonaventura, l'altro 'mvp' del pomeriggio, a raddoppiare prima del rigore a tempo scaduto di Criscito che fissa lo score sull'1-2. Pronti e via e una sorta di bomba d'acqua si abbatte sul 'Marassi', rendendo difficile il palleggio di chi vuol manovrare. Ne risente il match, i viola fanno possesso e al 10' si fanno vedere con un sinistro da fuori di Biraghi senza pretese. Al 17' prima chance ospite con Biraghi, la cui punizione è respinta coi pugni in corner da Sirigu. La pioggia continua a imperversare e al 22' la Fiorentina perde Castrovilli, che sbatte con il costato sul palo: dentro Duncan al 26', appena dopo un'occasionissima per il Genoa (Dragowski chiude lo specchio a Destro). Al 33' Gonzalez perde il timing per la conclusione e si fa anticipare da Criscito, nel finale i toscani si fanno ancora minacciosi: Sirigu al 40' smanaccia su un tiro impennato di Bonaventura, Callejon al 45' è in ritardo sul cross invitante di Gonzalez.

Nella ripresa, Italiano gioca la carta Saponara, Ballardini chiede un cambio di passo a Pandev ed Hernani ma è la mossa dell'ex mister dello Spezia a lasciare il segno. E' il 15' infatti quando Saponara batte Sirigu dal limite con una sberla sul secondo palo. Un contatto dubbio in area tra Pulgar e Behrami innesca il check e anche un po' di nervosismo, la Fiorentina fallisce il raddoppio prima con una botta di Duncan al 24' (ma Sirigu fa un autentico miracolo) e poi ancora con Saponara al 29'. Il raddoppio arriva puntuale al 43': Sirigu fa quel che può, Saponara imbecca Bonaventura, che in diagonale fa scorrere i titoli di coda, anche se nel recupero Igor regala un rigore ai rossoblu che Criscito trasforma con precisione.

(ITALPRESS).

mc/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli