Terzi: Basta eccidi, difesa libertà religione è priorità per l'Italia

Roma, 29 apr. (LaPresse) - "Apprendo con orrore le notizie che riferiscono della barbara uccisione di fedeli appartenenti alla minoranza cristiana nei due paesi africani. Esprimo la più ferma condanna ed il mio più profondo cordoglio questo atroce eccidio". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, commentando gli attentati che nelle ultime ore hanno colpito le comunità cristiane in Kenya e in Nigeria. Il titolare della Farnesina ha poi sottolineato la necessità di un "sempre maggiore impegno da parte della comunità internazionale" per evitare il ripetersi di simili episodi.

Proprio nei principali fori internazionali, e in particolare in ambito europeo, l'Italia si è fatta promotrice di iniziative politiche a favore della tolleranza. Lunedì scorso a Jakarta, insieme al suo omologo indonesiano Marti Natalegawa, Terzi ha presieduto una conferenza internazionale sul dialogo interreligioso, ribadendo che l'Italia considera la libertà di religione una "priorità assoluta" e intende promuovere, nelle sedi bilaterali e multilaterali, "un'azione costante della comunità internazionale contro ogni discriminazione, restrizione o violenza che colpiscano le minoranze religiose".

Ricerca

Le notizie del giorno