Tesla sceglie il Texas dei conservatori anti-Biden

·2 minuto per la lettura
featured 1524260
featured 1524260

Milano, 8 ott. (askanews) – “La California è “l’America in avanzamento veloce”, si dice spesso”, scriveva nei giorni scorsi Steven Pedigo su The New York Times. “Ma se state davvero cercando uno stato indicatore delle tendenze future dell’economia e dei motori di crescita del Paese, nonché delle sue faglie politiche a lungo termine, non è la California. È il Texas”. L’autore ammette che l’idea stessa che il Texas possa essere un araldo del futuro nazionale “è terrificante per molti liberal e moderati”, ma qualcuno sembra averlo comunque preso in parola. Qualcuno non da poco per l’America.

Elon Musk con la sua Tesla da Fremont, in California, passa ad Austin, isola per la verità più molto liberal del resto del Texas. Ma resta il fatto che la decisione segue numerosi scontri del miliardario contro le misure restrittive californiane durante la pandemia. “Se una squadra vince troppo a lungo, tende a compiacersi”, aveva detto Musk, secondo The Verge. “La California sta vincendo da molto tempo e penso che lo diano per scontato”.

La scelta è di natura economica. A trasferirsi in Texas, o almeno espandersi sul suo territorio, anche Oracle e HP. Sei delle 10 contee suburbane in più rapida crescita negli Stati Uniti sono in questo stato del Sud, che peraltro non riscuote l’imposta sul reddito delle persone fisiche. Ma il Texas in questo momento può sembrare anche una scelta politica. Vista l’agenda del governatore Greg Abbott e del Partito Repubblicano.

Non soltanto la soppressione del diritto di aborto, osteggiata dal presidente democratico Joe Biden e dal Dipartimento di Giustizia che ha presentato una denuncia contro il Texas per violazione della Costituzione. Ai primi di settembre è entrata in vigore anche una legge locale che consente ai texani di portare pistole senza licenza o addestramento. Oltre a sostenere in Parlamento un disegno di legge locale che quasi triplica la precedente spesa statale per la sicurezza delle frontiere, che contribuirà alla costruzione di un muro di confine che il texas si finanzierà da sé. Idee molto vicine alla gestione Trump, più che a questa Casa Bianca.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli