Tesoro: da Fmi valutazione costruttiva, nel 2020 deficit al 2,2%

Glv

Roma, 29 gen. (askanews) - Il Fondo monetario internazionale (Fmi) "ha espresso una valutazione sulla situazione macroeconomica e sulla finanza pubblica italiana più rassicurante e costruttiva rispetto al recente passato". Lo affermano fonti del ministero dell'economia dopo il rapporto dell'Fmi al termine della missione annuale in Italia. E "alla luce dei dati sull'andamento delle finanze pubbliche, il governo conferma l'obiettivo di un deficit del 2020 in linea con le previsioni contenute nella Nadef, che stimano un rapporto sul Pil pari al 2,2%, e nutre fiducia che a fine anno il rapporto possa essere anche migliore delle attese. Sulla base degli stessi dati, infatti, anche il livello di deficit del 2019 sarà con ogni probabilità inferiore a quello delle previsioni".

Nel report dell'Fmi, aggiungono da Via Venti Settembre, "viene evidenziato il miglioramento nel mercato dei titoli di Stato e la conseguente riduzione dello spread, riconoscendo il contributo positivo da parte dell'attuale governo a questo miglioramento, tramite scelte prudenti dal punto di vista della finanza pubblica e un maggiore allineamento con le politiche economiche a livello europeo".