Tesoro Usa indica Svizzera, Vietnam come manipolatori di valuta

·2 minuto per la lettura

WASHINGTON (Reuters) - Il Tesoro statunitense ha indicato oggi la Svizzera e il Vietnam come manipolatori della propria moneta, aggiungendo tre nuovi nomi alla propria lista di paesi sospettati di svalutazione monetaria contro il dollaro.

In quella che potrebbe essere una delle ultime sferzate dell'amministrazione uscente del presidente Donald Trump contro i partner commerciali internazionali, il Tesoro ha detto che durante il mese di giugno Svizzera e Vietnam sono intervenuti sui mercati valutari per prevenire un efficace bilanciamento degli aggiustamenti sui pagamenti.

Inoltre, nella propria semi-annuale analisi di manipolazione valutaria, il Tesoro ha scritto che il Vietnam ha agito per ottenere "un vantaggio competitivo sleale anche nel commercio internazionale".

Gli analisti sul Forex hanno previsto con molto anticipo l'indicazione del Tesoro Usa sulle due nazioni.

La mossa giunge in un contesto influenzato dalla pandemia mondiale di coronavirus, che distorce i flussi e incrementa i deficit statunitensi con i partner commerciali.

Si tratta di una questione spinosa per Trump, che è stato eletto nel 2016 dopo aver promesso nella sua campagna elettorale di ridurre il gap commerciale statunitense.

Per essere etichettato come manipolatore, i paesi devono avere almeno un avanzo commerciale bilaterale con gli Stati Uniti di oltre 20 miliardi, interventi sul mercato valutario oltre il 2% del Pil e un avanzo commerciale mondiale oltre il 2% del Pil.

Il Tesoro Usa ha anche affermato che la propria "lista di monitoraggio", che riguarda paesi corrispondenti ad alcuni dei criteri menzionati, conta ora 10 nazioni, con l'aggiunta di Taiwan, Thailandia e India.

Tra i paesi inclusi nella lista figurano anche Cina, Giappone, Corea, Germania, Italia, Singapore e Malesia.

L'analisi del Tesoro Usa ha anche aggiunto che l'India e Singapore sono intervenuti nel mercato Forex in "modo costante, asimmetrico", senza però soddisfare gli altri requisiti necessari per giustificare l'indicazione di manipolatore.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)