Test medicina 2022 al via: cosa prevede e il tempo di esecuzione

Test medicina 2022 al via: cosa prevede e il tempo di esecuzione (Photo by Francis Gonzalez/SOPA Images/LightRocket via Getty Images)
Test medicina 2022 al via: cosa prevede e il tempo di esecuzione (Photo by Francis Gonzalez/SOPA Images/LightRocket via Getty Images)

Parte oggi, martedì 6 settembre 2022, la carica degli oltre 65mila aspiranti dottori al test d'accesso alla facoltà di Medicina e Chirurgia. Giorno tanto atteso da molti, il primo vero esame per poter proseguire il sogno della carriera in ambito medico premerà soltanto alcuni dei candidati.

I posti a disposizione, infatti, sono solo 15.876, dunque soltanto un candidato su quattro riuscirà effettivamente ad accedere poi alla facoltà di Medicina e Chirurgia. Dopo mesi passati sui libri a studiare per affrontare al meglio l'esame, nel grande giorno del test gli aspiranti dottori si troveranno a fronteggiare 60 quesiti a risposta multipla che, rispetto agli anni passati, sono stati rimodulati per ciascuna materia.

Nel test del 2022, infatti, la nuova ripartizione prevede il 15% del test per quiz di ragionamento logico, ragionamento numerico e humanities. La restante percentuale del test è attribuita alle materie disciplinari (biologia, chimica, fisica e matematica). Nello specifico sono previsti:

  • 4 quesiti di competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi;

  • 5 quesiti di ragionamento logico e problemi;

  • 23 quesiti di biologia;

  • 15 quesiti di chimica;

  • 13 quesiti di fisica e matematica.

VIDEO - Medicina d'urgenza tra crisi e proposte per il rilancio

La prova inizierà alle 13 e il tempo a disposizione è di 100 minuti. Il punteggio massimo previsto per la valutazione delle prove è di 90 punti.

Come si legge su diversi siti che si occupano di scuola e università, per il test sarà necessario portare:

  • un documento di identità in corso di validità;

  • una ricevuta di iscrizione al test di Universitaly;

  • una ricevuta del bollettino per l'iscrizione pagato entro i termini previsti da ciascun bando (copia originale);

  • mascherina FFP2.

È comunque importante rileggere il bando specifico a cui ci si è iscritti, per visionare tutte le norme dell’ateneo dove si sostiene il test.

Una volta consegnato il test, gli aspiranti medici dovranno aspettare poco più di una settimana per conoscere l'esito dell'esame. Il 14 settembre, infatti, i risultati verranno pubblicati sul portale Universitaly in forma anonima. Soltanto tramite le credenziali di accesso ottenute in fase di registrazione ogni studente potrà conoscere il risultato ottenuto nel test, poi dal 23 settembre verranno pubblicati i risultati nominativi e dal 29 verrà stilata la graduatoria nazionale con la relativa assegnazione dei posti disponibili.