Test rapido covid, 1700 medici Lazio dicono sì

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Oltre 1.700 medici di famiglia e oltre 400 pediatri di libera scelta hanno aderito alla manifestazione di interesse per esecuzione dei tamponi rapidi covid promossa dalla Regione Lazio. "E' una buona adesione", commenta l'Unità di crisi Covid-19 della Regione.

"Sono 1.737 i medici di medicina generali che hanno aderito - precisa la Regione - così suddivisi: 332 alla Asl Roma 1, 309 alla Asl Roma 2, 208 alla Asl Roma 3, 107 alla Asl Roma 4, 204 alla Asl Roma 5, 92 alla Asl Roma 6, 143 alla Asl di Frosinone, 191 alla Asl di Latina, 51 alla Asl di Rieti e 100 alla Asl di Viterbo".

"Sono 421 i pediatri di libera scelta che hanno aderito, così suddivisi: 74 alla Asl Roma 1, 101 alla Asl Roma 2, 59 alla Asl Roma 3, 28 alla Asl Roma 4, 43 alla Asl Roma 5, 66 alla Asl Roma 6, 12 alla Asl di Frosinone, 15 alla Asl di Rieti e 23 alla Asl di Viterbo", conclude l'Unità di crisi.