Texas, parla il padre di Salvador Ramos: "Avrebbe dovuto uccidere me"

texas
texas

Il signor Salvador Ramos, che diede il suo stesso nome al figlio oggi tristemente conosciuto per essere fautore della strage della Robb Elementary School di Uvalde, ha parlato della terribile vicenda, scusandosi pubblicamente per l’accaduto.

Texas, la sparatoria nella scuola elementare: parla il padre del killer

Ramos ha parlato del terribile e inqualificabile gesto compiuto da suo figlio, in un’intervista rilasciata al ‘Daily Beast‘. L’uomo si è detto dispiaciuto e molto sorpreso per quello che è successo: “Mi dispiace per quello che ha fatto mio figlio. Doveva uccidere me. Non mi sarei mai aspettato una cosa del genere da mio figlio. Avrebbe dovuto uccidere me invece di fare quello che fatto.” Ramos si trovava al lavoro nel momento della sparatoria ed è stato avvisato di quello che era appena successo da sua madre. Salvador ha raccontato di aver sperato in un arresto, ma suo figlio è invece stato ucciso dagli agenti di polizia: “Hanno ucciso il mio ometto. Non vedrò più mio figlio, come gli altri genitori non vedranno più i loro e questo mi fa male.”

Il rapporto con suo figlio e imotivi del folle gesto

Salvador Ramos senior ha raccontato di non aver frequentato molto suo figlio nell’ultimo periodo e di non avere idea dei motivi per cui il ragazzo abbia potuto compiere un gesto così estremo: Non ho idea del motivo che ha spinto mio figlio a diventare così violento e del perché ha preso di mira la scuola. Probabilmente avrebbe ucciso anche me.”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli