Texas, un giudice distrettuale sospende la legge anti aborto

·1 minuto per la lettura

Dopo il pronunciamento del giudice distrettuale, i medici del Texas possono tornare a praticare l’aborto senza il timore di essere denunciati.

La controversa legge, che vietava le interruzioni di gravidanza dopo la sesta settimana anche in caso di stupro e incesto, è stata temporaneamente bloccata.

In un parere di 113 pagine, il giudice Pitman di Austin ha scritto che, dal momento in cui la norma è entrata in vigore il 1° settembre, "alle donne è stato illegalmente impedito di esercitare il controllo sulla propria vita nei modi previsti e tutelati dalla Costituzione".

"Questa Corte non consentirà che questa scioccante privazione di un diritto così importante continui un giorno di più", si legge nelle motivazioni rese pubbliche dal giudice Pitman.

L'amministrazione Biden era ricorsa contro la legge e la decisione del giudice Robert Pitman rappresenta una vittoria, anche se solo momentanea.

Il Texas farà infatti appello contro la decisione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli