Thailandia, esplosioni nel sud: sette persone ferite -2-

Fco

Roma, 21 ago. (askanews) - In precedenza il governo si era rifiutato di rilasciare i fondamentalisti islamici sospettati di essere coinvolti nella guerriglia separatista nel sud del Paese. I rappresentanti del gruppo separatista più grande della regione, Barisan Revolusi Nasional, avevano indicato nella scarcerazione dei detenuti la principale precondizione per rilanciare i negoziati di pace con Bangkok.

Le autorità thailandesi hanno negato qualunque legame tra gli attacchi e la loro decisione di non prendere in considerazione il rilascio. "Queste esplosioni non hanno nulla a che fare con le richieste dei separatisti", ha detto il vice premier thailandese a Channel 3.(Segue)