Thailandia, il re punisce la concubina: via i titoli

webinfo@adnkronos.com

Il re della Thailandia, Rama X, ha privato del titoli la sua concubina accusandola di aver cercato di elevarsi al livello della regina. "Il comportamento della consorte reale è stato considerato irrispettoso", si legge sulla Gazzetta ufficiale.  

La bella Sineenat Wongvajirapakdi, 34 anni, era stata insignita del titolo di 'consorte reale' a luglio, appena due mesi dopo il matrimonio del sovrano con la regina Suthida, 41 anni, sua quarta moglie. Era da più di un secolo che il titolo di 'consorte reale' non veniva dato più a nessuno. Ad agosto erano state diffuse foto ufficiali della giovane donna, sia in abito tradizionale accoccolata ai piedi del trono dove sedeva il 67enne sovrano, che in divisa militare ai comandi di un jet dell'aviazione. 

Secondo il comunicato ufficiale, Sineenat aveva cercato in ogni modo di impedire l'elevazione al trono di Suthida e di prendere il suo posto. Dopo ripetute disobbedienze e tentativi di interferire negli affari reali, Sua Maestà le aveva conferito il titolo di 'nobile consorte reale' sperando di mettere fine alle sue pressioni. Ma Sineenat ha continuato a far sfoggio di "ambizione" con attività non autorizzate dal sovrano.  

"Le sue azioni - si legge - sono state ritenute sleali, ingrate e scortesi verso la gentilezza di Sua Maestà. Ciò ha causato divisioni fra i servitori reali e incomprensioni nel pubblico, il che equivale a un sabotaggio verso il Paese e l'istituzione" della monarchia. Per questo Sineenat, che era anche generale dell'esercito, è stata privata dei titoli reali e militari, oltre che delle sue decorazioni.  

Re Vajiralongkorn è salito al trono come Rama X nel 2016 dopo la morte del padre, Bhumibol, venerato sovrano che governò il Paese per 70 anni. A differenza del genitore, che ebbe come moglie solo la regina Sirikit, Vajiralongkorn ha avuto una vita sentimentale molto movimentata.