Thailandia, incendio in impianto chimico: 12 morti, zona evacuata

Bangkok (Thailandia), 6 mag. (LaPresse/AP) - Diverse esplosioni e un vasto incendio hanno colpito una fabbrica chimica dell'est della Thailandia, causando la morte di 12 persone, il ferimento di oltre cento e l'evacuazione della zona circostante. La fabbrica di componenti sintetiche, una delle più grandi al mondo, appartiene alla compagnia Bangkok Synthetics. Secondo Seni Jittakasem, governatore della provincia di Rayong in cui si trova l'impianto, oltre ai lavoratori sono stati evacuati anche più di mille residenti della zona. Il governatore ha aggiunto che a tutti gli evacuati è stato permesso di tornare alle proprie abitazioni. Dopo quattro ore, l'incendio di prodotti chimici è stato infatti domato, ma alte colonne di fumo si sono allargate su una vasta area circostante. Le autorità stanno indagando sulle cause delle esplosioni, che si sarebbero verificate mentre era in corso la pulizia di un serbatoio.

Ricerca

Le notizie del giorno