Thailandia, Papa vede patriarca buddisti: cultura incontro possibile

Bea

Roma, 21 nov. (askanews) - Papa Francesco in visita in Thailandia ha incontrato il Patriarca Supremo dei Buddisti Somdej Phra Maha Muneewong, conosciuto anche come Umporn Umpa-row, nel tempio Wat Ratchabophit Sathit Maha Simaram, ribadendo il suo impegno per il rafforzamento di un dialogo aperto e rispettoso e sottolineando che una cultura dell'incontro tra le rieligioni è possibile.

"Il nostro incontro si inscrive entro il cammino di stima e di mutuo riconoscimento iniziato dai nostri predecessori. Sulle loro orme vorrei porre questa visita, per accrescere non solo il rispetto ma anche l'amicizia tra le nostre comunità" ha detto il papa. "Sono passati quasi cinquant'anni da quando il 17esimo Patriarca Supremo, Somdej Phra Wanarat (Pun Punnasiri), insieme ad un gruppo di importanti monaci buddisti, fece visita al Papa Paolo VI in Vaticano, ciò che rappresentò una svolta assai rilevante nello sviluppo del dialogo tra le nostre tradizioni religiose; dialogo coltivato che, successivamente, permise al Papa Giovanni Paolo II di realizzare una visita in questo Tempio al Patriarca Supremo Sua Santità Somdej Phra Ariyavongsagatanana (Vasana Vasano). Personalmente ho avuto l'onore di accogliere di recente una delegazione di monaci del tempio di Wat Pho, con il dono di una traduzione di un antico manoscritto buddista in lingua pali, ora conservato nella Biblioteca Vaticana". (Segue)