The Circle, il trailer italiano del thriller psicologico con Tom Hanks e Emma Watson (ESCLUSIVA)

Emma Watson in The Circle

Sareste disposti a rinunciare totalmente alla vostra privacy per una maggiore sicurezza?

Questo è il tema principale di “The Circle”, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo distopico di Dave Eggers, voce di spicco della letteratura contemporanea, “Il cerchio” (edito in Italia da Mondadori).

Il film che vede protagonisti gli straordinari Tom Hanks ed Emma Watson uscirà nelle sale italiane il prossimo 27 aprile e Yahoo Italia è orgogliosa di presentarne in anteprima esclusiva il trailer italiano ufficiale:


Diretto da James Ponsoldt, già regista del biopic di David Foster Wallace “The End of the Tour”, “The Circle” vede al centro della trama Mae Holland (Emma Watson), neolaureata che ottiene un lavoro a The Circle, potente società tecnologica chiaramente ispirata alle grandi aziende della Bay Area di San Francisco, guidata dal visionario fondatore Eamon Bailey (Tom Hanks).

Entusiasta dei benefit aziendali in termini di svago e innovazioni futuristiche, Mae fa del suo meglio per mettersi in luce, accettando di partecipare ad un esperimento radicale che forza i limiti della privacy, dell’etica e della libertà personale.

La sua partecipazione all’esperimento, e ogni decisione che prende, comincia quindi a influenzare le vite e il futuro dei suoi amici, della sua famiglia e di tutta l’umanità, mentre Mae affronta il lato oscuro dei prodigi tecnologici.

Tom Hanks in una scena di “The Circle”.

Il romanzo di Eggers e il thriller psicologico di Ponsoldt utilizzano un procedimento simile a quello di Black Mirror, acclamata serie tv britannica acquisita da Netflix: quello di portare all’estremo le paure e le ossessioni della società di oggi.

“Perché conoscere è un bene, ma sapere tutto… È meglio.” Questa è una delle battute che pronuncia il personaggio di Tom Hanks nel trailer del film, e riassume la logica per cui la condivisione assoluta equivale a una maggiore sicurezza. Secondo The Circle, accettare di sottoporsi a una sorveglianza costante diventa sinonimo di trasparenza, non di sottomissione.

La società delineata da Eggers nel libro assume sempre più le fattezze della dittatura del romanzo distopico di George Orwell “1984”, tanto da riscrivere i suoi assiomi adattandone il lessico utilizzato dai dipendenti della “setta”.

Se nel romanzo di Orwell il motto era “War is Peace, Freedom is Slavery, Ignorance is Strength”, quelli che la protagonista di “The Circle” usa per giustificare la politica della società sono “Secrets are lies” (i segreti sono bugie), “Sharing is caring” (condividere significa prendersi cura del prossimo) e “Privacy is theft” (la privacy è un furto).

Emma Watson in una scena di “The Circle”.

Come funziona nel mondo reale? Oggi tra social network e sistemi di ripresa sempre più innovativi e meno visibili (miniaturizzazione delle telecamere), la nostra libertà personale per assurdo viene meno in cambio di una sicurezza maggiore – ma in alcuni casi, illegale (come gli ultimi scandali portati alla luce da Wikileaks) – soprattutto a causa della minaccia del terrorismo.

“The Circle” in definitiva analizza, riflette, mette alla gogna i pericoli e le assurdità della vita contemporanea, come ad esempio l’onnipresenza dei social network nelle nostre vite, ma costringe anche al pubblico a prendere coscienza dei propri comportamenti, delle contraddizioni e dei meccanismi del mondo che ci circonda.

E soprattutto, costringe l’audience a chiedersi: è giusta la direzione in cui stiamo andando?

“The Circle” esce al cinema il 27 aprile. Nel cast del film anche John Boyega e Karen Gillan.

Il social poster realizzato da Roberto Recchioni per “The Circle”.
Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità