Il padre di Meghan accusa Oprah Winfrey: "Sta usando Harry e mia figlia"

·Contributor HuffPost Italia
·2 minuto per la lettura
- (Photo: youtube - getty)
- (Photo: youtube - getty)

“Penso che Oprah stia usando Harry e Meghan per costruire un network e nuovi spettacoli”. A parlare è Thomas Markle, padre di Meghan intervistato da 60 Minutes Australia a proposito delle ultime apparizioni televisive della figlia e del genero alla televisione americana.

L’ex direttore della fotografia, riferendosi al principe William, ha detto di credere che la celebre conduttrice Oprah Winfrey “abbia sfruttato la debolezza di un uomo per convincerlo a dire cose che non andrebbero dette in tv”. Nelle scorse settimane, infatti, nipote della regina Elisabetta ha fatto notizia per un’intervista rilasciata durante la prima puntata di The Me You Can’t See, nuova serie sulla salute mentale con la Winfrey.

“Meghan non si è suicidata per me e per la creatura che portava in grembo”, aveva detto Harry sulla situazione creatasi a corte dopo il matrimonio con l’ex attrice. E ancora: “Ciò che le ha impedito di compiere il gesto è stato l’aver capito quanto sarebbe stato ingiusto nei miei confronti dopo tutto quello che era successo a mia madre. Non ha voluto mettermi nella condizione, ancora una volta, di perdere un’altra donna nella mia vita. E soprattutto non con un bambino dentro di lei”.

Nonostante il dolore e le difficoltà affrontate dopo il suo ingresso nella Royal Family, Meghan Markle non ha voluto causare al marito un nuovo trauma, dopo quello affrontato da bambino. Il principe aveva solo 12 anni quando la madre Diana morì in un tragico incidente d’auto a Parigi insieme al compagno Dodi Al Fayed. Nel corso dell’intervista shock dello scorso marzo, ancora una volta ai microfoni di Oprah Winfrey, Meghan aveva detto di essere arrivata alla rottura con la famiglia reale nel momento in cui qualcuno le aveva domandato quale “gradazione di colore della pelle” avrebbe avuto Archie, primogenito suo e di Harry. L&rs...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli