Thomas Seitz, il deputato negazionista: i medici lo salvano dal virus

·1 minuto per la lettura
deputato negazionista
deputato negazionista

Thomas Seitz, deputato dell’estrema destra in Germania, è ormai noto per essere un negazionista. Più volte ha affermato pubblicamente di non credere nella pandemia, oltre a vantarsi di stare in mezzo alla folla senza indossare la mascherina. A dicembre ha lottato in prima persona contro il Covid-19, finendo in terapia intensiva, ma le sue idee anche a fronte della malattia non sono cambiate.

Thomas Seitz nega l’esistenza del Covid

A novembre si era fatto fotografare in un’occasione pubblica con una mascherina traforata, mentre a dicembre era in terapia intensiva a lottare tra la vita e la morte. I medici sono riusciti a salvarlo, ma non a fargli cambiare idea. Thomas Seitz, deputato AfD, continua ad essere un convinto negazionista.

Vorrei ringraziare dal profondo del cuore tutti i medici e gli impiegati della clinica che, con il loro lavoro altamente qualificato, hanno reso possibile la mia sopravvivenza, nonostante la prognosi infausta“. E ha aggiunto: “Non ho mai negato l’esistenza del virus Sars-CoV-2 né il pericolo della malattia Covid-19. Tuttavia, continuo ad essere dell’opinione che finora non ci sia stata alcuna pandemia. Le restrizioni imposte per il virus sono state inutili, inadeguate e controproducenti“.