“Ti accompagno io”, taxi gratis per over 80 che devono vaccinarsi

·2 minuto per la lettura
featured 1248225
featured 1248225

Roma, 19 mar. (askanews) – Una corsa gratis in taxi per tutti gli ultraottantenni soli che devono raggiungere i centri di vaccinazione Covid-19. Si intitola “Ti accompagno io”, l’iniziativa messa in campo a Roma dalla Fondazione Ania, realizzato con la collaborazione della Cooperativa Radiotaxi 3570, dell’Associazione Indagini3, della Fondazione Univerde e con il Patrocinio di Roma Capitale.

In una settimana – dal 10 marzo – già un migliaio le persone che hanno usufruito del servizio, che è valido sia per l’andata che per il ritorno. Le persone che hanno più di 80 anni e non possono contare su nessuno che le accompagni ad effettuare il vaccino, potranno chiamare lo 06.3570 e richiedere un taxi facendo presente di essere un ultraottantenne. Il progetto “Ti accompagno io” è stato fortemente voluto dal settore assicurativo italiano.

Umberto Guidoni, segretario generale della Fondazione Ania: “La Fondazione Ania è nel mercato assicurativo ed è sempre vicina alle persone che possono essere in maggiore difficoltà. Abbiamo visto che molti ultraottantenni non hanno la possibilità di avere qualcuno in grado di poterli accompagnare per la campagna vaccinale. Abbiamo quindi pensato a un doppio servizio utile: da una parte aiutare queste persone a recarsi presso le strutture vaccinali e dall’altra dare un supporto anche alla categoria dei tassisti fortemente provata da questa grave crisi economica. Parliamo di tassisti di Roma, iniziativa che ha avuto buoni riscontri”.

Ottimi i risultati già raggiunti: “Un risultato al di sopra delle nostre aspettative. Basta chiamare il 3570, presentare un attestazione di prenotazione del vaccino ai tassiti e un documento di riconoscimento che attesti l’età. Il tassista accompagna la persona e poi al ritorno stessa procedura, a titolo totalmente gratuito”.

La Cooperativa Radiotaxi 3570, da sempre attenta alle tematiche di carattere sociale ed ambientale, ha subito sposato l’iniziativa.

Loreno Bittarelli, presidente della Cooperativa 3570: “Le persone che trasportiamo sono felicissime di questa iniziativa che gli consente di recarsi a vaccinarsi, in tanti casi non avrebbero potuto visto che molti sono soli e non hanno nessuno che può accompagnarli. Ci prendono come angeli custodi”. “Serve a dare un minimo di sollievo alla categoria dei tassisti stremata dalla crisi oramai da un anno”. “Il nostro auspicio è di estendere in futuro anche ad altre fasce di età, magari i 70enni, per aiutare anche loro e continuare a far muovere il lavoro dei tassisti”.