Ti ricordi Vittoria Puccini? In autunno cercherà di tornare in voga con una nuova serie

Vittoria Puccini sul set di Elisa di Rivombrosa (foto: Getty Images)

Quando Elisa di Rivombrosa era la fiction più seguita in Italia, Vittoria Puccini aveva raggiunto una notorietà davvero importante ed estesa. L’attrice è nata a Firenze il 18 novembre del 1979, e a 24 anni arrivò su tutte le copertine dei rotocalchi, con il successo televisivo che le assicurò anche un Telegatto.

Un successo inaspettato per Elisa di Rivombrosa, serie ambientata nel Piemonte del settecento, e liberamente tratta dal romanzo ‘Pamela, o la virtù premiata’ di Samuel Richardson. Con la regia di Cinzia TH Torrini, la Puccini e Alessandro Preziosi balzarono in testa a tutte le classifiche di gradimento da parte dei telespettatori italiani.

Proprio con Preziosi ebbe una relazione dal 2004 al 2010 e una figlia (Elena) nata il 16 maggio 2006. Ma oltre a sporadici e parziali successi cinematografici, la Puccini ha avuto diverse difficoltà a riaffermarsi nuovamente nel mondo dello spettacolo in maniera così perentoria come avvenne tra il 2003 e il 2005.

Mentre in questi giorni è in onda la serie in 6 episodi ‘Mentre ero via’, l’ultimo lavoro televisivo di Vittoria (con regia di Michele Soavi e trasmesso da Rai 1), c’è un nuovo impegno che si spera faccia la fortuna (nuovamente) della sua carriera e della produzione Mediaset: un legal drama che fa l’occhiolino alle serie americane e al mercato televisivo estero.

Vittoria Puccini in una foto più recente(foto: Getty Images)

In ‘Mentre ero via’ la Puccini interpreta una donna che si risveglia dal coma senza ricordare gli otto anni precedenti della sua vita; nella serie che andrà in onda in autunno invece l’attrice sarà coinvolta in un thriller basato attorno a un processo per omicidio. La serie si chiamerà appunto ‘Il processo‘, è ambientata a Mantova e sarà girata soprattutto all’interno delle aule di un tribunale.

Stefano Lodovichi, il regista, ha detto a Tv Sorrisi e Canzoni che la serie “è un legal thriller venato di oscurità. Si parte dall’omicidio di una ragazza e da qui scatta la ricerca della verità“. Nel cast, oltre a Vittoria Puccini, ci sono Francesco Scianna nei panni dell’avvocato difensore Ruggero e Camilla Filippi nelle vesti dell’imputata Linda Monaco.

Le serie televisive italiane cercano un nuovo appeal per guadagnare il rispetto del mercato estero, in un periodo nel quale anche gli Stati Uniti si scoprono interessati a nuove storie, e nel quale le piattaforme di streaming possono dare respiro alle casse delle produzioni (in particolare quelle legate a Rai e Mediaset). Il viso della Puccini è il volto ideale: chissà se con questa fiction saprà ritornare ai fasti di un tempo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: