Tifosi della Juventus a Vinovo, Buffon ringrazia: "Avete fatto benissimo, abbiamo sbagliato"

Buffon ha parlato con il gruppo di tifosi che mercoledì si è presentato a Vinovo, tra le accuse ai giocatori il mancato saluto dopo Juventus-Napoli.

25 aprile particolare quello vissuto a Vinovo dove un gruppo di ultras ha manifestato davanti al centro sportivo della Juventus per incitare la squadra dopo la sconfitta nello scontro diretto contro il Napoli. Ma anche per rimproverare qualcosa ai giocatori bianconeri in un clima che comunque è rimasto sempre disteso e senza alcun incidente.

In particolare secondo quanto riporta 'La Gazzetta dello Sport' i tifosi non avrebbero preso bene il mancato saluto alla Curva domenica sera e proprio su questo avrebbero chiesto spiegazioni al capitano Buffon.

"Noi vi aspettavamo, hai salutato i napoletani, ma non sei venuto da noi: perché?", la domanda degli ultras a cui Buffon ha in qualche modo chiesto scusa: "Abbiamo sbagliato, ma eravamo arrabbiati e non ci abbiamo pensato".

Quindi il portiere, come riportato da 'Il Corriere della Sera', ha ammesso: "Il fatto che voi siate qui è un segnale importante. Avete fatto benissimo. Se siamo in questa situazione è perché qualcosa di sbagliato lo abbiamo fatto. E vogliamo che siate fieri di noi fino alla fine.

Io mi sono fermato a salutare i giocatori del Napoli perché all’andata tanti di loro si erano congratulati per la nostra vittoria. Loro hanno avuto più fame, per quello hanno vinto. Il dopo partita? Chi doveva parlare ha parlato, chi doveva capire ha capito...".

Oltre a Buffon anche Chiellini, Marchisio e Dybala hanno avuto un breve colloquio con gli ultras che hanno ribadito a tutti quanto per l'ambiente sia importante vincere il settimo Scudetto consecutivo trovando rassicurazioni almeno a parole. Adesso, ovviamente, non resta che attendere la risposta sul campo a partire dal big match di sabato sera in casa dell'Inter.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità