Tiger King, Doc Antle è stato arrestato dall’FBI: è in carcere in South Carolina

Doc Antle arrestato
Doc Antle arrestato

Doc Antle, star di Tiger King, è stato arrestato dall’FBI e si trova attualmente in una prigione della Carolina del Sud. Le accuse contro di lui non sono state rese note ma, secondo alcuni media locali, sarebbero legate e riciclaggio di denaro.

Doc Antle arrestato

Possessore e gestore di Myrtle Beach Safari, dove custodisce grandi felini e altre specie in via di estinzione, Antle ha 62 anni ed è stato incarcerato intorno alle 17:40 di venerdì 3 giugno 2022. Negli ultimi anni è stato accusato di diversi reati per traffico e abuso di animali esotici e gli attivisti di di Animal Wellness Action hanno applaudito al suo ultimo arresto: “Ci congratuliamo con il Dipartimento di Giustizia e l’FBI per l’arresto di Bhagavan ‘Doc’ Antle, un mascalzone di lunga data impegnato nel commercio eclatante e disumano di pericolosi grandi felini

Marty Irby, direttore esecutivo dell’associazione, ha anche aggiunto che l’allevamento irresponsabile, le condizioni di vita disumane e lo sfruttamento sono un problema serio negli Stati Uniti e rappresenta anche una minaccia per la salute e la sicurezza umana.

Doc Antle arrestato: i suoi documentari

Il guardiano dello zoo è stato assunto come esperto di animali in film come Il dottor Dolittle e ha fornito animali diverse pellicole tra cui Mighty Joe Young, Il libro della giungla e Il libro della giungla 2. Dopo la sua presenza nella prima stagione di Tiger King, è diventato il protagonista di Tiger King: The Doc Antle Story di Netflix, uscito nel 2021. Qui è stato accusato di aver avuto rapporti sessuali con minori, abusato di donne e frodato un ente di beneficenza per la fauna selvatica, accuse che l’attore ha sempre definito assolutamente false.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli