Tik Tok, le ragazze: “Mangiamo assorbenti per riassorbire il sangue”

Tik Tok assorbenti

Tik Tok è l’ultima frontiera in fatto di applicazioni social in grado di produrre contenuti virali. In Canada un’adolescente con un grosso senso dello humor ha deciso di utilizzarlo per registrare un video provocatorio in cui si afferma che le donne mangiano gli assorbenti sporchi: la reazione dei maschi alla notizia ci dice moltissimo sullo stato di consapevolezza delle nuove generazioni in merito all’argomento del ciclo mestruale.

Tik Tok strumento contro i tabù

La battaglia culturale delle donne per cancellare il tabù sul ciclo mestruale passa attraverso tantissime forme e tantissime piccole e grandi battaglie. Di certo però a nessuno sarebbe venuto in mente che a un certo punto della storia una fake news virale avrebbe aiutato le giovani donne a parlare dell’argomento.

Tutto è nato dall’idea di una ragazza geniale, Caroline Majcher: la ragazza ha deciso di registrare un video apparentemente serissimo in cui raccontava quanto fosse difficile per i maschi accettare l’idea che tutte le ragazze mangiano i propri assorbenti sporchi per recuperare il sangue perso durante il ciclo mestruale.

Per chi non lo avesse capito si tratta chiaramente di una bufala, o meglio di una fake news appositamente costruita per scandalizzare.

La genialità dell’idea di Caroline è stata così palese che diverse ragazze in giro per il mondo hanno deciso di registrare video simili spiegando esattamente la stessa cosa: anche loro mangiano i propri assorbenti sporchi, ed è perfettamente normale.

Gli uomini e il ciclo mestruale

Il fatto che il video di Caroline e di tutte le ragazze che l’hanno emulata siano diventati virali accende i riflettori su quanto sia enorme l’ignoranza dei maschi in merito al ciclo mestruale.

Forse è bene non chiedersi quante persone hanno creduto ai video, perché forse è meglio non saperlo, ma bisogna assolutamente chiedersi per quale motivo delle ragazze qualunque possono affermare una cosa del genere e generare un caso.

Il problema nasce dal fatto che ancora oggi c’è una profonda disinformazione in merito al ciclo mestruale, argomento che genera imbarazzo nelle donne e molto spesso un po’ di schifo nei maschi, quando va bene.

Moltissimi giovani non conoscono nel dettaglio il funzionamento del corpo femminile e alimentano miti e false credenze intorno al fatto che le donne siano in grado di sanguinare per cinque giorni al mese senza morire.

La rivoluzione passa per Tik Tok?

Nell’epoca storica attuale le donne stanno combattendo più appassionatamente che mai la battaglia per rendere il ciclo mestruale un argomento di cui si possa parlare normalmente e in merito al quale sia normale informarsi.

Nonostante i passi da gigante che sono stati fatti sulla questione, la situazione delle donne nel mondo è ancora molto difficile: in Nepal e in India ancora oggi le donne con le mestruazioni vengono isolate dalla comunità e lasciate senza riparo durante la notte.

In Africa le donne con le mestruazioni non possono bere latte e toccare gli animali da latte per evitare di contaminarli. Nel futuristico Giappone le donne non possono raggiungere un’isola che è patrimonio mondiale dell’umanità a causa del fatto che ogni mese hanno il ciclo mestruale.